GIORNALISMO · ATTUALITÀ · STORIA
Seguimi sui social:

Una lettera ritrovata: Liliana Segre al “Corriere” (1980)

Luglio 15, 20220


Il 2 giugno 1980 il Corriere della Sera pubblicò una lettera di Liliana Segre, oggi senatrice a vita. Una lettera indignata, per come la Rai aveva dato conto della creazione del Memoriale italiano di Auschwitz, realizzato dall’Aned (Associazione Nazionale Ex-Deportati), con la collaborazione, tra gli altri, di Primo Levi e Luigi Nono.

Quella istallazione è stata rimossa nel 2016 da Auschwitz, trasferita a Firenze, restaurata e inaugurata nel 2019. Si può naturalmente visitare, ed è un bene. Qui le informazioni:  https://cultura.comune.fi.it/memoriale

Il Museo e il Consiglio internazionale di Auschwitz “sfrattarono” l’opera perché non avrebbe risposto al criterio pedagogico-illustrativo richiesto per i memoriali. 

Una vicenda da tempo dimenticata, come la lettera di Liliana Segre, pubblicata dal “Corriere” senza commenti.

Il collega Lanfranco Palazzolo di Radio Radicale – noto per la sua capacità di rintracciare fonti storiche – ha ritrovato quella lettera sfogliando il libro postumo di Gianna Preda, Inseguendo la vita (1981). All’allora vicedirettrice del settimanale Il Borghese, una lettrice romana – Sara Verona – segnalava la lettera della Segre e chiedeva che cosa ne pensasse. Gianna Preda curava una seguita rubrica di colloquio con i lettori. Un colloquio serrato, che fu raccolto in volume in omaggio alla giornalista appena scomparsa.

Una storia curiosa. Che testimonia il clima culturale di un’epoca lontana. Lanfranco Palazzolo ne ha voluto riflettere con me. Per chi fosse interessato, qui il colloquio su Radio Radicale:

https://www.youtube.com/watch?v=_lrbG4Tj81E&t=10s

Immagini del Memoriale: Gramsci e Matteotti.

Il libro di Gianna Preda

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Gianni Scipione Rossi  Codice Fiscale: RSSSPN53S09M082R © Tutti i diritti sono riservati