GIORNALISMO · ATTUALITÀ · STORIA
Seguimi sui social:

Giorgia, la prima donna

Ottobre 21, 20220

È un giorno che passerà alla storia. Certamente alla storia italiana. Giorgia Meloni è la prima donna presidente del Consiglio. Può sembrare una nota troppo enfatica. Non credo. Ha un significato di svolta, di modernità. Non è solo immagine e retorica. Comunque è una buona immagine. Poi, naturalmente, si tratta di governare. Non necessariamente una donna può farlo meglio di un uomo. Ma Giorgia Meloni ha dimostrato di avere un grande carattere, anche in queste ultime ore difficili. Dunque si può essere ottimisti.

C’è un’altra svolta. E il merito è anche suo. Per la prima volta dopo anni un governo nasce in pochi giorni e, ottenuta la fiducia delle Camere, potrà presto cominciare ad operare. La fretta può essere cattiva consigliera ma, in una situazione interna e internazionale così difficile, fare presto era un obbligo politico e morale.

Nella costituzione di un governo le schermaglie ci sono sempre state. In questo caso sono state minori di tanti precedenti. Una leadership si giudica anche da questo. Dietro, in ogni caso, c’è il voto degli italiani. Sia pure con una legge elettorale che fa acqua da tutte le parti, in Parlamento una maggioranza esiste ed è chiara. Oggi sembra anche coesa, al di là delle diverse sfumature tra le forze che la compongono. Spero che tale rimanga, sia in politica estera che in politica interna ed economica. Archiviata l’intemperanza berlusconiana, voglio crederci.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Gianni Scipione Rossi  Codice Fiscale: RSSSPN53S09M082R © Tutti i diritti sono riservati