GIORNALISMO · ATTUALITÀ · STORIA
Seguimi sui social:
Storia, documenti, ambiguità

I diari vanno sempre presi con le molle. Tutti. Anche quelli che l’autore non ha mai immaginato di pubblicare, e quindi si possono teoricamente considerare più veritieri. E lo sono senz’altro per quel che riguarda le sue considerazioni. Non è invece detto che lo siano per i fatti narrati. L’autore potrebbe non aver capito, o...

Via Rasella, Fosse Ardeatine: la testimonianza di un contemporaneo

Che nascesse un’aspra polemica dalle affermazioni del presidente del Senato Ignazio La Russa sull’attentato di via Rasella era inevitabile, scontato. A parte i politici e gli opinionisti, anche gli storici sono scesi in campo. D’altra parte la “versione” di La Russa è sbagliata. Che i soldati tedeschi di origine altoatesina del terzo battaglione del reggimento...

Quando le carte non parlano abbastanza

Se un saggio s’intitola Il Gran Consiglio contro gli ebrei. 6-7 ottobre 1938: Mussolini, Balbo e il regime, se è pubblicato da il Mulino, se l’autore è un attento studioso della materia come Giorgio Fabre, ti aspetti grandi novità. Novità in grado di cambiare in modo significativo quel che sappiamo sulla genesi della Dichiarazione sulla...

Nenni e Tamaro, lo strano “incontro”

È in uscita il quarto fascicolo della Rivista di Politica, fondata e diretta da Alessandro Campi ed edita da Rubbettino. Con questo, ha chiuso il dodicesimo anno di vita e si avvia a inaugurare il tredicesimo. Un bel risultato, per la capacità di durare, che può sembrare normale, ma non lo è. Stiamo parlando di...

Il diario di Attilio Tamaro presentato alla Casa del Ricordo

Un piacevole incontro a Roma sula biografia e sul diario dello storico e diplomatico Attilio Tamaro. Grazie al Comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, il volume “Attilio Tamaro: il diario di un italiano” (Rubbettino Editore) è stato presentato venerdì 25 novembre 2022 nella sala della Casa del Ricordo  dell’Esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati...

Il dissenso negli anni del consenso

Renzo De Felice, affrontando nella biografia mussoliniana gli anni Trenta, ritenne <significativo> quanto nel 1946 scrisse Herbert L. Matthews, corrispondente dall’Italia del “New York Times”: <Il Duce ebbe in quegli anni realmente un enorme consenso popolare; tributo che veniva pagato più a lui personalmente che non al regime, sebbene per quel che si ha modo di...

La “marcia”, tra storia e cilici

Un centenario è un centenario. Ricordarlo è quasi un obbligo. Come farlo dipende, certo, da che cosa è accaduto quel giorno di un secolo prima. Per dire, il 5 ottobre del 1922 nacque a Palermo Ciccio Ingrassia. Forse mi sono sfuggite le celebrazioni. È andata meglio a Vittorio Gasmann, nato l’1 settembre. Ma, si sa,...

La valanga sulla “marcia” (2)

Per qualcuno è un’invasione di locuste. Per altri una manna dal cielo. Gli altri sono gli autori e gli editori che hanno saputo cogliere l’occasione con titoli accattivanti e impegno diffusionale, a prescindere dalla serietà dei contenuti. Era prevedibile. I cent’anni dalla marcia su Roma del 28 ottobre 1922 ricorrono una volta sola. Meglio approfittarne....

Una valanga incombe sulla “marcia” (1)

Un dato è indiscutibile. Il prossimo 28 ottobre la marcia su Roma compirà cent’anni. Un altro dato è certo. Il 14 settembre Bompiani scodella in libreria la terza (ultima?) puntata di M, il romanzo biografico su Mussolini di Antonio Scurati. Non riguarda, credo, il centenario. Dal sottotitolo – Gli ultimi giorni dell’Europa – sembra dedicato alla fine...

Storia. Quando Nenni cercò di “usare” Tamaro…

<Davvero in tutto ciò ha ragione il cattolico e nazionalista Attilio Tamaro che intravvede i cosacchi comunisti a San Pietro come conseguenza della provocatoria politica americana della quale noi dovremmo essere la pedina Adriatica>. Firmato Pietro Nenni. Queste righe appaiono sabato 4 febbraio 1950 su “Mondo Operaio”, il settimanale della sinistra socialista fondato e diretto da...